Origini

Tutto comincia il 18 marzo 2015: Laboratorio di Composizione Architettonica I, ore 14, aula D2.
Gli studenti sono conivolti nel workshop HOMEMORE che li porterà a progettare soluzioni abitative di riparo per i senzatetto di Roma, sotto la guida della docente responsabile del Laboratorio (e del workshop) prof. Antonella Falzetti.

Gli attori principali di questo appuntamento sono i 40 studenti del corso con i loro docenti, dottorandi e assistenti; la tesista Serena Piselli la cui voglia di confrontarsi con l’architettura ‘sociale’ ha coinvolto tutti; la giovanissima BUILDaCHANGE, organizzazione no-profit che progetta soluzioni innovative per i paesi in via di sviluppo e per le situazioni urbane anche occidentali più difficili; la collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio che ha permesso a tutti di avvicinarsi alla realtà dei senzatetto che vivono in varie zone di Roma.

A distanza di una settimana, il 25 marzo 2015, che tanti romani ricorderanno per una terribile bomba d’acqua in centro, ecco l’incontro con chi a Roma non ha un tetto sulla testa neanche quando diluvia.
I ragazzi e i loro accompagnatori si trovano di fronte al cimitero del Verano, poi dentro San Lorenzo fuori le Mura, fin sotto la tomba di Alcide De Gasperi.
E sono ricevuti da un docente d’eccezione: il signor Sergio. Gli incontri di laboratorio continuano… la progettazione prende forma, il confronto è vitale nei 4 gruppi di ragazzi che stanno pensando a 4 soluzioni diverse per 4 aree diverse di Roma: l’area parcheggio in largo Passamonti, l’area verde tra via Casilina e via Namusa, un binario dismesso alla stazione Tiburtina e sotto il viadotto in via Fosso dell’Osa a Lunghezza.

I PROGETTI
Viadotto in via di Fosso dell’Osa, Lunghezza: intervento su aree coperte da infrastrutture urbane

Stazione Tiburtina: intervento su binario dismesso

Area parcheggio in largo Passamonti

Area a verde sulla via Casilina angolo via Namusa

E questo grande lavoro si conclude dopo circa due mesi, il 9 maggio, con la mostra HOMEMORE Better living for Homeless, allestita nei locali dell Basilica di Santa Maria della Neve a via del Colosseo, Roma