Vision

My Home Please!

Offre una transit-house minima di design, che propone una soluzione alle situazioni di tipo emergenziale (homeless, terremotati, ecc.), e rappresenta una risposta abitativa per coloro che hanno bisogno di una casa di veloce realizzazione, o per un tempo limitato (strutture ricettive, studentati, ecc.), proponendo sul mercato una micro-architettura, una tiny house.

Il valore aggiunto del nostro prodotto è quello di garantire una qualità abitativa in termini tanto materici quanto emotivi, anche per chi si trova in una condizione transitoria. I suoi punti di forza sono:

  • La flessibilità
  • L’economicità
  • La sostenibilità
  • La velocità di realizzazione
  • La qualità architettonica

L’idea è maturata nel 2015 in un progetto di ricerca portato avanti dalla prof.ssa Antonella Falzetti nell’Università degli studi di Roma Tor Vergata, insieme alla partecipazione di dottorandi. L’obiettivo inziale del progetto è nato per realizzare architetture minime per far fronte all’emergenza abitativa dei senza tetto.

In tre anni il progetto ha raggiunto due importanti obiettivi: il deposito di due brevetti e la realizzazione del prototipo del primo modulo abitativo MHP!, la transit-house 2.0 Armònia, dalle caratteristiche innovative: il materiale, fatto di componenti sostenibili e di riciclo e il sistema costruttivo, flessibile, intuitivo e di veloce costruzione.

Armònia, il prototipo del primo modulo progettato